Gennaio: 2021
L M M G V S D
« Set    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Commenti recenti

    Brunetta: Giustizia, “A Rosato, FI ha chiesto 25 volte calendarizzazione pdl magistrati”

     

    “Sul provvedimento, già approvato quasi all’unanimità dal Senato, in materia di incandidabilità dei magistrati, Ettore Rosato, Capogruppo del Pd a Montecitorio, dice il falso: ho in mano ben 25 lettere trasmesse alla Presidenza della Camera e a tutti i presidenti di gruppo, dal mese di giugno 2014 sino allo scorso gennaio (ultima comunicazione inviata), con riferimento alla programmazione e alla calendarizzazione dei lavori dell’Aula da decidere in occasione delle diverse Conferenze dei capigruppo convocate a tal proposito, in cui il gruppo Forza Italia, ha formulato, tra le proprie indicazioni, la richiesta di inserimento della proposta di legge in materia di candidabilità ed eleggibilità dei magistrati.

    A riprova di tali nostre richieste insistenti, il medesimo provvedimento è stato inserito in quota opposizione nel programma dei lavori per il mese di marzo 2015, poi nei programmi di maggio 2015, settembre 2015, novembre 2015, settembre 2016, dicembre 2016, marzo 2017. Ma l’esame del provvedimento, di fatto, non si è mai sbloccato, gli emendamenti depositati presso le Commissioni non sono mai stati posti in votazione, e ad ogni capigruppo per la definitiva calendarizzazione ci è sempre stato risposto che le Commissioni non erano pronte per licenziare il provvedimento per l’Aula, disattendendo dunque le nostre richieste, con una chiara volontà dilatoria da parte del Pd, che ha maggioranze schiaccianti tanto in Commissione Giustizia, quanto in Affari costituzionali, in capigruppo, e in Aula.

    In ogni caso, Rosato su una cosa ha ragione: la presidente Ferranti non è la sola ad avere la colpa. La colpa è infatti condivisa con il partito dei magistrati che fa riferimento al Pd, e il Partito democratico tutto. Rosato farebbe bene a starsene zitto: altro che inopportune le mie parole. Basta con il suo muro di gomma, basta con la sua ipocrisia”.