settembre: 2018
L M M G V S D
« ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Commenti recenti

    GELMINI: INTERVISTA A IL MESSAGGERO SU PPE, DL DIGNITA’ E FI

     

     

    Gelmini

    Considera prematuro il ‘de profundis’ di Salvini nei confronti delle grandi famiglie europee del Ppe e del Pse, e sebbene al leader della Lega riconosca di essersi mosso bene sul tema dell’immigrazione, la capogruppo di Forza Italia alla Camera, Mariastella Gelmini, in una intervista a “Il Messaggero” esprime preoccupazione per le le linee economiche del governo. E critica il progetto di super Lega dei populisti lanciata da Pontida: “E’ legittimo che Salvini voglia provare a replicare un progetto populista in Europa. Non penso sia pero’ la strada giusta per superare i problemi che vive oggi l’Ue. In queste settimane abbiamo sperimentato come alzare i toni da un lato porti consenso in patria, ma dall’altro possa relegare il nostro Paese all’isolamento internazionale”. E infatti poi – continua la capogruppo – dal Consiglio europeo, in materia di immigrazione, “Conte e’ tornato a casa con un pugno di mosche, e francamente non abbiamo compreso la soddisfazione dell’amico Salvini”. La dicotomia tra Ppe e Pse non e’ superata: “Queste due grandi famiglie esisteranno anche nei prossimi anni. Il Partito popolare europeo, con in testa Tajani e con FI protagonista, vuole lavorare per cambiare questa Europa. Perche’ vede se non la si cambia da dentro non si cambia nulla e il risultato di Conte ne e’ la testimonianza. Noi vogliamo rivoluzionare l’Unione senza mettere in discussione la nostra appartenenza all’Ue e l’adesione alla moneta unica. Su questo i sovranisti dovrebbero chiarire una volta per tutte le loro posizioni”. Domenica a Pontida c’erano anche esponenti di FI, ma quando Berlusconi e’ stato nominato dalla platea ci sono stati dei fischi: “A Pontida c’erano gli ultra’ di Salvini, era una manifestazione di parte, ma non mi piace fare le pulci alle piazze altrui. Non sono questi i problemi del Paese. Certo qualche parola di gratitudine da parte del leader del Carroccio nei confronti degli alleati non avrebbe stonato”. Salvini ha confermato che la coalizione di centrodestra si presentera’ unita alle prossime regionali: “Si e’ mosso bene, nonostante la timidezza di Conte, sulla vicenda migranti, seguendo in parte quanto indicato dal programma del centrodestra. Ma sono i provvedimenti economici quelli che ci preoccupano. Temo che questo governo non solo non abbassi le tasse, ma metta ancor di piu’ le mani nelle tasche degli italiani. Il decreto dignita’, cosi’ come costruito da Di Maio, e’ un colpo mortale per le imprese e per i commercianti italiani”. Il leader leghista sostiene che la crescita della Lega stia trainando quella del centrodestra, ma FI per i sondaggi continua a calare. L’alleato forse sta svuotando il partito: “A me interessano di piu’ i frigoriferi vuoti degli italiani. L’Istat conferma che sono 5 milioni quelli in poverta’, e’ a loro e non solo che dobbiamo pensare. E poi c’e’ la legge sulla legittima difesa, la Bolkestein, l’abbassamento delle tasse. Insomma, pensiamo alle cose da fare”. Il presidente Berlusconi sta rinnovando FI: “Presto ci saranno novita’. E’ lodevole il lavoro dei nostri parlamentari (per il 70 per cento nuovi), dei sindaci, dei nostri amministratori, dei consiglieri che stanno sul territorio. Sono loro il nostro valore aggiunto e sono tutti parte integrante del progetto di rilancio. Vogliamo portare all’attenzione dell’agenda politica i nostri temi e le nostre battaglie: la reintroduzione dei voucher, il Mezzogiorno, le infrastrutture, le partite Iva, serie politiche attive per il lavoro, misure per la famiglia e per la natalita’, lo stop alle maxi-bollette. Forza Italia e’ una grande comunita’, piena di talenti, piena di valori, e che sapra’ ripartire anche questa volta”, ha concluso la capogruppo forzista.