Luglio: 2019
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Commenti recenti

    GELMINI: “Crescita 0,2% frutto scelte sbagliate governo gialloverde”

     

    gel-cattura

    Lo 0,2% di crescita del Pil italiano per il 2019 stimato dalla Commissione europea “non e’ un fatto ineluttabile, ma il frutto di scelte sbagliate del governo. Con la manovra finanziaria si e’ ipotecato il futuro dei giovani spendendo soldi per fare assistenzialismo. Si sarebbe dovuto pensare, invece, al lavoro, al taglio della pressione fiscale, cioe’ a quelle misure che avrebbero garantito crescita e sviluppo”. Lo ha detto Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia, nel corso di un’intervista a ‘Rtl – No stop news’. “Sono le scelte del governo- ha aggiunto- che hanno portato a questo risultato e a un blocco dell’economia. Purtroppo, la manovra va nella direzione voluta da Di Maio, cioe’ quella della decrescita. Non e’ pensabile che un Paese come l’Italia, che ha gia’ un grande debito pubblico, si debba indebitare ulteriormente, bloccando, inoltre, la Tav, le grandi opere e caricando le imprese di nuove tasse. Questa manovra, infatti, aumenta di 6 miliardi di euro le tasse alle imprese. E le aumenta anche a banche e assicurazioni che poi fanno pagare il conto ai cittadini”. Sulla Tav “è surreale quello che sta accadendo. L’Italia ha preso un impegno di farla tanti anni fa. Ha partecipato a vertici internazionali, ha firmato accordi nei quali si impegnava a realizzarla. Adesso, il ministro Toninelli si inventa un’analisi costi-benefici, non la fa vedere al Parlamento, e la consegna alla Francia prima che all’Italia. È evidente a tutti che questo è un’escamotage, c’è qualcosa che non va”. “Piu’ che per la coalizione di centrodestra, noi siamo preoccupati per l’Italia. L’alleanza Lega-M5S e’ innaturale e sta portando tanti danni a questo Paese. Ci sono i temi della Tav, dell’immigrazione, del lavoro, delle tasse. Questo governo e’ di lotta e di governo: prova a fare l’opposizione e anche la maggioranza. Pero’ quando si passa dalla propaganda ai fatti concreti il risultato e’ che l’Italia si trova in recessione. Ci auguriamo, pertanto, che la fine di questo governo giunga molto presto, perche’ questo esecutivo non e’ utile al Paese. Esponendoci a livello internazionale a figure di palta, come, ad esempio, schierarsi con Maduro sulla crisi del Venezuela”.  “Se Salvini non vuole tradire il mandato che gli italiani gli hanno dato, insieme a Forza Italia e Fratelli d’Italia, non puo’ far finta di non vedere, e’ chiamato a compiere delle scelte drastiche”, ha concluso.