Maggio: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Commenti recenti

    Coronavirus: Berlusconi, “Ora collaborare e poi chiarire le responsabilità. Subito in Parlamento temi legati alla sanità ed economia”

     

    (ANSA) – ROMA, 24 FEB – “Di fronte al rischio di diffusione dell’epidemia da Coronavirus le legittime paure dei cittadini richiedono una risposta chiara, senza sottovalutazioni ma anche senza drammatizzazioni o strumentalizzazioni. Per questo chiederemo che tutti gli aspetti sanitari ed economici del coronavirus siano discussi immediatamente in Parlamento. Vi sara’ tempo per approfondire le responsabilita’ e gli errori commessi nelle scorse settimane: ora e’ il momento di concentrarsi sulle cose da fare, nello spirito di collaborazione che un grande Paese deve saper adottare di fronte alle emergenze”. Lo afferma il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi in una nota al termine della riunione del coordinamento di presidenza di Fi a cui ha preso parte anche la presidente della Calabria, Jole Santelli.

    “Abbiamo suggerito al governo – prosegue l’ex premier – una serie di provvedimenti, anche dopo esserci consultati in sede europea con i colleghi del Partito Popolare Europeo ma purtroppo non tutti sono stati accolti. Solo alcune delle nostre indicazioni sono state recepite nel decreto pubblicato ieri, da applicare nelle aree nelle quali esiste un rischio contagio: fra esse l’obbligo di quarantena non solo per le persone che sono state a contatto con chi e’ risultato positivo al Coronavirus ma anche per chi proviene dalle zone a rischio identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanita’, la sospensione delle gite scolastiche in Italia e all’estero, la possibilita’ di imporre l’uso di dispositivi di protezione individuali per l’accesso ai servizi pubblici e agli acquisti di generi di prima necessita'”. “Abbiamo – aggiunge ancora Berlusconi – anche suggerito al governo di introdurre una forma di controllo alle frontiere, mediante un questionario obbligatorio su eventuali motivi di rischio per le persone e per le merci con adeguate sanzioni penali in caso di dichiarazioni mendaci. Naturalmente sara’ nostro compito continuare a vigilare sulla corretta applicazione di queste e delle altre misure che via via si rendessero necessarie per la tutela della salute della popolazione e prima di tutto del personale sanitario e delle persone impegnate nei compiti di vigilanza e di soccorso. Tutelare la salute di medici, infermieri, farmacisti e’ una condizione essenziale per un efficace contenimento della malattia. A fianco dell’emergenza sanitaria, si profila un grave problema per il nostro sistema economico. La perdita di alcuni decimali di PIL, prevista da tutti gli economisti, rischia di azzerare la crescita, gia’ molto bassa, e riportarci in recessione. Ad essere colpite sono soprattutto le aziende del commercio e del terziario, con possibili gravi conseguenze su occupazione e redditi. Insisteremo col governo affinche’ venga dato fiato alle imprese, con un ventaglio di provvedimenti che parta dalla sospensione degli adempimenti piu’ gravosi”.