Giugno: 2021
L M M G V S D
« Mag    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Commenti recenti

    FI: Tajani, “Orgogliosi ruolo in Italia e in Europa”

     

    “Oggi più che mai siamo orgogliosi del ruolo di Forza Italia, l’unica grande forza politica liberale, cristiana, europeista, garantista, che è radicata nel Paese e che gode di autentico consenso fra gli italiani. Siamo orgogliosi di 27 anni di storia e di battaglie di libertà, ma soprattutto del ruolo determinante che svolgiamo oggi, al governo della nazione e nel Partito Popolare Europeo. Questo ci ha consentito di essere determinanti in Italia nel dare vita al governo di emergenza che sta traghettando il paese fuori dalla più grave crisi del dopoguerra e decisivi in Europa per convincere i paesi dell’Unione a dare vita al Recovery Plan, il più grande pacchetto di sostegno all’economia italiana dall’epoca del Piano Marshall. Tutto questo ha un solo autore, Silvio Berlusconi, alle cui intuizioni e al cui senso di responsabilità si deve la svolta che ha consentito all’Italia di fronteggiare una situazione pesantissima per molti milioni di italiani. Grazie a Forza Italia è in cantiere un grande piano di riforme, dal fisco alla giustizia, che accompagnerà la fuoriuscita dalla crisi. Silvio Berlusconi è oggi come nel 1994 il garante e il solo punto di riferimento di un Movimento Politico unito e radicato, fatto di migliaia di eletti in continua crescita numerica e qualitativa, di decine di migliaia di militanti che sul territorio si battono con entusiasmo per le nostre idee, del consenso crescente di milioni di italiani che continuano a guardare a lui come all’unica speranza per il futuro del Paese. Forza Italia è il movimento che più di ogni altro ha contribuito al rinnovamento della classe politica e continuerà in questa sua azione con una stagione congressuale che, in autunno, vedrà convocati i congressi comunali e provinciali. Forza Italia è determinata a sostenere lealmente e a dare crescente impulso al governo Draghi e al tempo stesso a costruire, unire ed allargare l’area liberale del centro-destra di governo, che – quando si esaurirà questa stagione di emergenza – guiderà il Paese in modo autorevole e credibile in Europa e nel mondo”.