Agosto: 2020
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Commenti recenti

    Intervento dell. On. Laffranco

     

    Laffranco

    Intervento dell’On. Laffranco in merito all’ “Informativa urgente del Governo sugli incidenti verificatisi in occasione della manifestazione degli operai dell’ex Thyssen a Terni il 5 giugno scorso”

    On. Pietro Laffranco

    Grazie Presidente,

    per la verità noi avremmo ritenuto che fatti di questa natura potessero essere più semplicemente esaminati da questa Aula attraverso l’attività di sindacato ispettivo. Tuttavia, la Presidenza ha deciso questo e noi ringraziamo il Governo per la sua presenza e anche per la ricostruzione che ha voluto fare, dal suo punto di vista, dei fatti che si sono verificati.
    Dicevo che noi avremmo preferito, avremmo pensato fosse più che opportuno per la prassi parlamentare, una forma di attività di sindacato ispettivo, perché avremmo preferito che questa Aula discutesse invece di quello che è il vero problema, ossia il futuro di una parte significativa del patrimonio industriale e siderurgico italiano, quello delle Acciaierie di Terni. Un futuro incerto, un futuro complicato, un futuro che si intreccia con questioni di carattere comunitario, un futuroPag. 65nel quale una multinazionale, quella finlandese, sta tergiversando in una vendita alla quale è obbligata, per farne, ovviamente, il massimo profitto. Ma in questo momento sta pericolosamente diminuendo la produzione. È evidente che alla diminuzione di produzione fa da contraltare la crescita del rischio occupazionale, e si tratta di un rischio formidabile, perché parliamo della parte fondante dell’intera economia dell’Umbria del sud. Certo, le parole di ieri del commissario europeo e vicepresidente della Commissione europea, Tajani, che ha presentato il piano di azione sulla siderurgia, sono state incoraggianti, perché è il primo piano che riguarda l’acciaio dopo oltre trent’anni dalla presentazione del primo, ma, soprattutto, perché è il primo esempio – questo ha una valenza molto più ampia – da parte della Commissione europea della volontà di affiancare ai fiscal compact un «industrial compact», cioè uno strumento di rilancio dell’economia che si affianchi a quelle rigidità di bilancio che tanto ci stanno penalizzando. Noi, quindi, avremmo preferito, signor Presidente, pur essendo qui ad ascoltare l’informativa del Governo e, ovviamente, le opinioni legittime, anche se non tutte condivisibili, dei colleghi, che quest’Aula si occupasse di una parte fondamentale del patrimonio industriale italiano. Ci auguriamo, visto che vi è qui comunque un rappresentante del Governo, anche se di un dicastero diverso, che continui l’attenzione nei confronti di questa questione, perché soltanto attraverso una forte azione di tutela dell’interesse nazionale in Europa vi può essere la possibilità di tutelare il lavoro, di tutelare il rilancio dell’industria siderurgica italiana, e segnatamente, in questo caso, di quella ternana, e quindi anche di evitare alla radice casi come quelli che si sono verificati. Infatti, quando vi è lavoro, quando l’economia tira, quando cresce l’occupazione, non vi sono neppure le manifestazioni e non vi è neppure il rischio che si verifichino quelle cose da scongiurare sempre, cioè la contrapposizione tra lavoratori, tra operai, da un lato, e operatori delle forze dell’ordine, dall’altro. Questo è impossibile e inaccettabile !

    Concludendo, signor Presidente, la invito a rappresentare alla Presidente della Camera la nostra opinione sulle priorità da dare a quest’Aula, ma ringrazio il Governo per la ricostruzione, così come prenderemo atto dell’attività ispettiva che l’amministrazione degli interni ha avviato e che certamente darà i frutti giusti.