Gennaio: 2022
L M M G V S D
« Dic    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Commenti recenti

    Difesa, Tripodi, “Legge 244, necessari correttivi e risorse”

     

    “La situazione geopolitica mondiale, le sfide e le incognite che ci troviamo ad affrontare, evidenziano, ancora una volta, il ruolo centrale della Difesa per il posizionamento e il rilievo internazionale del Paese e l’importanza di continuare a investire in questo settore per rafforzare la capacità di resistere e reagire alle crisi con una visione di lungo periodo”. Lo ha detto il Capogruppo di Forza Italia in Commissione Difesa Maria TRIPODI, intervenendo nell’Aula di Montecitorio nel corso della discussione generale delle disposizioni di revisione del modello di Forze armate interamente professionali. Delega al Governo per la revisione dello strumento militare nazionale. Nel dettaglio, la deputata azzurra ha sottolineato che “è richiesta una certezza nell’allocazione pluriennale delle risorse, anche per consentire una proficua sinergia con l’Industria nazionale della Difesa e dell’Aerospazio. Gli investimenti della Difesa favoriscono lo sviluppo dell’intero Sistema Paese e fungono da traino soprattutto nei settori ad elevata tecnologia. Occorre coniugare la maggiore richiesta di sicurezza con le opportunità di crescita offerte dal comparto. Pertanto – ha continuato -, il rapporto tra le forze armate e l’industria deve evolvere verso una sinergia tra tutte le componenti interessate, in modo da coordinare proficuamente le prioritarie esigenze di sviluppo capacitivo dello strumento militare con gli obiettivi di innovazione tecnologica, di competitività dell’industria nazionale”. “Contestualmente – ha aggiunto TRIPODI -, in relazione al mutato contesto di riferimento diventa indispensabile procedere al completamento del processo di riforma della Difesa in senso unitario e interforze. La legge 244 pensata soltanto pochi anni fa sì è rilevata inadeguata: si registrano molteplici deficienze, soprattutto nelle due forze armate più piccole, nella marina e nell’aeronautica, oltre che l’esercito”. Per TRIPODI “il provvedimento in esame introduce ‘correttivi’ che mirano al completamento del percorso avviato con la 244, ma opportunamente integrato da ulteriori interventi che tengono in debito conto il mutato scenario nazionale ed internazionale. Ma una revisione del modello delle Forze armate non può prescindere dalla definizione di un quadro finanziario all’insegna di risorse adeguate e stabili nel tempo. Le risorse -ha concluso – servono per poter alimentare le nuove professionalità e per poter superare i gap capacitivi. Senza nessuna garanzia di un rapido nonché duraturo incremento di risorse per le nostre Forze armate, ogni riforma rischia di rimanere azzoppata”.