Giugno 2022
L M M G V S D
« Mag    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Commenti recenti

    Ucraina: Valentini, “Per paura vogliamo finlandizzarci? chi piega il capo ora non riuscira’ piu’ a rialzarlo”

     

    “Il Presidente Putin è riuscito nell’impresa di forgiare una nazione ucraina, ha fatto il miracolo di risuscitare la Nato dalla morte celebrale diagnosticata da Macron, e l’obsolescenza pronunciata da Trump, ma soprattutto è riuscito nell’impresa storica di mettere fine alla finlandizzazione”. Lo dichiara Valentino Valentini, vice presidente vicario dei deputati di Forza Italia e Responsabile del Dipartimento affari esteri, intervenendo in Aula dopo l’ Informativa urgente del Presidente del Consiglio dei ministri sugli ulteriori sviluppi del conflitto tra Russia e Ucraina. “Finlandizzazione è un termine peggiorativo per indicare un Paese costretto a soffocare la propria sovranità applicando una politica di autocensura, un concetto che uno storico presidente Finlandese Mauno Koivisto disse di poter spiegare bene con un solo termine: sopravvivenza. Ebbene il Primo Ministro finlandese di oggi Sanna Marin ha dichiarato ‘non possiamo fidarci più che ci potrà essere un futuro pacifico da soli al di fuori della Russia.’ Vale a dire non possiamo pensare di continuare a sopravvivere soli ai confini della sfera di influenza russa, oggi Svezia e Finlandia hanno capito che la neutralità è un lusso che non si possono più permettere. Se i Finlandesi hanno abbandonato la vecchia paura per una paura più grande, noi invece per la stessa paura vogliamo finlandizzarci? Chi piega il capo ora non riuscirà più ad alzarlo – insiste Valentini -. A questo atteggiamento si può e si deve rispondere soltanto con le parole del Presidente Roosevelt, L’unica cosa di cui dobbiamo avere paura è la paura stessa. L’America rispetta l’affidabilità, la Russia rispetta la forza, sull’Europa si prospetta l’ombra di una guerra lunga, che nessuno si può permettere, la Russia per prima frenata sul campo dagli aiuti militari e indebolita economicamente dalle sanzioni. Quanto prima le forze in campo ne prenderanno atto, tanto prima giungeremo ad una vera trattativa. E là, se saremo bravi dovremo essere noi. Ma non illudiamoci, la storia ha aperto un nuovo capitolo e nulla tornerà come prima”